Libri

LITTLE BETS – Peter Sims

ottobre 2, 2018

Questo libro, che ho conosciuto guardando un video del saggio Montemagno (google per chi non lo conoscesse) appartiene al genere di quella che definirei “narrativa economica” ed è una piccola perla che dovrebbe essere nella libreria di ogni professionista, un piccolo concentrato di mantra disruptive necessari per qualsiasi ambito dove un lateral-thinking faccia la differenza. 

Quindi pressoché ovunque. 

Il sottotitolo in copertina è anche il cardine attorno al quale ruota tutto il comparto argomentativi dell’autore: “come le idee rivoluzionarie emergano dalle piccole scoperte”.

A questo punto tocca, come al solito, fare una piccola premessa riguardo all’autore. 

Peter Sims è co-autore del Wall Street Journal, scrive per Fortune e TechCrunch e possiede un MBA a Stanford, dove tiene ad oggi corsi di leadership; più tutta una serie di altre onorificenze che potete trovare nell’ultima pagina del libro. Insomma, non il primo pincopallino, ma una persona che grazie alla sua caratura intellettuale ha avuto la possibilità di approfondire il lavoro e confrontarsi con molte delle personalità più influenti e disruptive dell’ultimo ventennio. I vari Jef Bezos e compagnia bella per capirci.

Ed ecco, dunque, che il libro inizia con una serie di analisi trasversale nei settori più disparati del processo creativo delle menti più brillanti: leggiamo della storia di come il tizio maestro della stand-up comedy utilizzi un approccio a tentoni per individuare quale sia il materiale che davvero scateni l’ilarità del pubblico. O ancora del tizio colonnello  dei Navy Seals che rivoluziona l’approccio della strategia militare statunitense perché il modello standardizzato si rivela inefficace, oppure ancora del caio con un certificato di calligrafia che rileva un’azienda pensando  di produrre hardware mentre finisce per dare vita alla casa di animazione cinematografica più famosa di tutti i tempi. Avete capito di chi sto parlando?

Il libro scorre fluentemente così, prendendo in esame cosa effettivamente porti allo sviluppo di una idea di successo smentendo una volta per tutte il mito che serva un lampo di genio fin da subito in cui convogliare completamente i propri sforzi e risorse. Il tutto condito con studi sperimentali di psicologia a riprova di queste tesi, giusto per non lasciare adito a discussioni ulteriori. 

E’ un libro che si legge d’un fiato, scritto con maestria e altamente stimolante. Va a fondo nei processi dell’ innovazione costringendo il lettore, quasi forzatamente, ad assumere un punto di vista differente. Ma non si limita questo: spiega anche da cosa questo “pensiero collateralmente creativo” derivi e come fare ad allargare i propri orizzonti di giudizio per un approccio sistematico alla vita e alla carriera professionale. 

Insomma, un must-have, grande come un breviario ma pregno di spunti creativi e soprattutto pratici. Solo in inglese. 

     Federico Contini

Serie TV

Le Serie TV per lo Studente

Le serie tv sono UNA GIOIA Le serie tv sono UNA DROGA Le serie tv sono NETFLIX Le serie tv sono UN PROBLEMA Le serie tv sono www.guardaserie.it Le serie tv sono LA PATOLOGIA COMPULSIVA DEL “TUTTO IL RESTO PUÒ ASPETTARE” Le serie tv…

settembre 24, 2018
Serie TV

Casa di Carta

Quella sensazione di non riuscire a staccarsi dallo schermo. Quella sensazione di non voler smettere e finirla tutta d’un fiato. Il bisogno di stare con gli occhi puntati su quel monitor fino all’ultimo istante. Per riassumere tutto questo bastano tre singole parole: Casa di…

settembre 14, 2018
Simbolo

Maestoso Passaggio

C’erano una volta degli studenti al primo anno di BA in Digital Management. La loro non era un’università come le altre: innanzitutto era nuova, quindi essendo loro i primi a frequentarla in assoluto, non potevano ricevere consigli o chiarimenti da coetanei, ma dovevano fidarsi…

settembre 14, 2018
friends walking along the street
Vita da Fuori Sede

BA spiegato agli Amici

Quando si apre l’argomento Università con un amico per la prima volta la situazione è sempre la stessa. Futuro fuorifarmer che ti appresti a frequentare il BA, le tattiche che sto per proporti (attentamente testate) potrebbero tornarti utili in più occasioni. È bene, dunque, che tu…

agosto 22, 2018
old telephone and apple iphone
Vita da Fuori Sede

Il corso di laurea spiegato alla Nonna

Contro ogni aspettativa di mia nonna che sognava per me un futuro da dottoressa o ballerina perché quindici anni di danza classica era peccato buttarli, all’ennesima domanda in proposito, ho dovuto svelare la mia scelta universitaria. In un primo momento, probabilmente distratta dalla pasta…

agosto 8, 2018
happy blonde girl jumping
Vita da Fuori Sede

Vita da Fuorisede

Benvenuti in questa rubrica di vita universitaria per fuorisede! Nella fighissima H-Farm piena di strartupper, mentor, imprenditori e bambini prodigio, si possono incontrare anche ragazzi normali (o quasi), come me: prima content-creator del blog fuorisede oltre il range di 200 chilometri. In quanto tale,…

luglio 25, 2018
Libri

HOMO DEUS – Yuval Noah Harari

 Che banalità.  E’ quello che state pensando. Riesco a percepirlo, è palpabile. Anche voi potevate aspettarvelo, d’altro canto…Ma non potevo inaugurare questa rubrica di recensioni se non partendo da lui, Homo Deus, di Yuval Harari, uno dei libri meglio scritti e soprattutto assemblati che…

luglio 25, 2018
Generali

LA “NAVICELLA” DA 1080Km/h

Si ma cosa vai a fare li Matteo? Ma ti pare? La prossima volta vai in America a studiare visto che hai voglia di fare chilometri no? Queste furono le prime parole di mia madre quando le proposi Digital Management. Queste furono le sue…

luglio 24, 2018
Generali

Lo studente in sessione

È arrivata la settimana della sessione. Cosa significa? Contestualizziamo. Il sistema di H-Farm riguardo le fasi d’esame è molto simile a quello anglosassone, quattro periodi composti da cinque settimane, quattro di lezioni e poi una in volata fino al traguardo, gli esami. A quest’ultima noi…

aprile 12, 2018